SAN SALVARIO DISTRICT

btn1

Lo storico quartiere di San Salvario a Torino dal 30 marzo al 3 aprile 2016 diventerà una inaspettata vetrina per fashion designer, artisti, artigiani, fotografi e designer, sia italiani che stranieri.

Grazie al progetto SAN SALVARIO DISTRICT Fashion Art & Craft, ideato e promosso dall’Associazione Golfart con il sostegno della Regione Piemonte, per cinque giorni i creativi abiteranno il quartiere insediandosi negli esercizi commerciali e nelle sedi istituzionali e animando le vie con un’esplosione di creatività.
La manifestazione coinvolgerà numerosi luoghi del “distretto” che diventeranno per un breve lasso di tempo spazi espositivi e di vendita:

  • Gallerie d’arte
  • Boutiques
  • Locali underground
  • Ristoranti e cool bar
  • Studi di architettura
  • Cortili Piazza Madama Cristina (sede del mercato rionale)
  • Residenza Temporanea Luoghi Comuni San Salvario
  • Piazza Saluzzo (attigua al Teatro Baretti)
  • La Casa del Quartiere
  • Biblioteca civica Natalia Ginzburg / Polo culturale Lombroso16
  • Altri luoghi Istituzionali

Il cuore del progetto è un quartiere con un’elevata presenza di attività commerciali e artigianali, alberghi e ristoranti e con il più ricco tessuto associativo, non a caso vi convivono quattro religioni e i loro templi: le chiese cattoliche, il tempio valdese, la sinagoga, le sale di preghiera musulmane. San Salvario è per vocazione ricco di sfumature e stimoli, enfatizzati da numerosi flussi migratori, che ha saputo trasformare in arricchimento delle caratteristiche che avrebbero potuto penalizzarlo. Vivendo e respirando il quartiere si ha come l’impressione che il tempo si dilati: ci sono le ore dedicate alla routine quotidiana, con un mercato molto frequentato e innumerevoli esercizi commerciali, bar e ristoranti; poi c’è il tempo dedicato alla creatività con tutti gli studi di design, pubblicità, le gallerie e i negozi che vendono i pezzi unici creati dagli artisti che hanno scelto le botteghe nel vivace crocicchio di vie; e infine ci sono le ore della movida, quando da tutti gli altri angoli della città ci si sposta a San Salvario per esplorare la notte e godere delle molteplici offerte che solo un quartiere cosi multietnico e multiculturale può offrire.

Si è deciso quindi di celebrare questa unicità offrendo anche a chi non vive e opera nel quartiere di godere della forte energia creativa che anima San Salvario: artisti, fashion designer, artigiani, designer e fotografi potranno esporre negli innumerevoli spazi messi a disposizione dal 30 marzo al 3 aprile 2016.

Per tutta la durata del SAN SALVARIO DISTRICT ci saranno appuntamenti aperti a tutti, incontri, conferenze e il Premio Salvatore Giachella – Giorgio Puleo indetto in onore di due cari amici che ci hanno lasciato il mese scorso e che sono stati attivi operatori della trasformazione del quartiere.

Una parte della quota di iscrizione andrà in beneficenza alla Fondazione FARO Onlus che da anni fornisce assistenza ai malati terminali e alle loro famiglie.